EQUIASILO: A CAVALLO… CON MAMMA!

Descrizione del progetto

L’Asd Trekking Horse Club, attiva oramai da 20 anni, si è sempre occupata di equitazione naturale per bambini ed adulti.
Il concetto di “equitazione naturale” rispecchia una visione della relazione uomo/cavallo che rispetta le caratteristiche etologiche dell’animale in un contesto che si avvicina il più possibile allo stato naturale del cavallo.
Per fare ciò e grazie all’etologia, si può comprendere in maniera più naturale, appunto, il comportamento del cavallo,  in un intrinseco rapporto tra comunicazione, comprensione e psicologia.

L’idea del progetto “Equiasilo: a cavallo..con mamma!” è quella di coinvolgere nell’attività mamma e figlio (anche bambini disabili) contemporaneamente, attraverso attività ludiche con il cavallo. Questo tipo di attività segue due osservazioni, frutto della nostra esperienza professionale e personale.
Da una parte abbiamo capito che condividere tempo e passioni col proprio figlio e genitore non ha eguali, in tutte le fasi della vita. D’altronde questo tipo di attività è strumento efficace per il processo di separazione e autonomia dei più piccoli.
E’ quindi rivolta anche a mamma e figlio con l’obiettivo di accompagnare dolcemente i bambini nell’inserimento del mondo dei pari, rinforzando da una parte la loro autostima (“vado a cavallo come mio madre”) e stimolando, parallelamente, il processo di separazione della figura adulta genitoriale con la socializzazione e cooperazione coi propri pari. In tal modo, si lascia ai bambini l’autonomia di scegliere il momento a loro più idonei per affidarsi all’istruttore.
L’idea di proporre questo tipo di attività equestre, deriva dalla consapevolezza che, per tutti i bambini, il rapporto con il cavallo può rappresentare una significativa esperienza, nella quale vengono coinvolti molteplici aspetti: la motricità, l’affettività, la capacità di relazione e comunicazione, l’accettazione e il rispetto delle regole.
Il bambino, attraverso la cura del cavallo e l’equitazione, acquista autonomia, sicurezza, fiducia nelle proprie capacità, conoscenza e tolleranza del limite e delle regole e un superamento delle sue paure più intime. Per esempio, le attività di pulizia e preparazione dell’animale rappresentano un momento in cui il bambino si confronta con la tolleranza allo sforzo, con l’imparare ad attendere il proprio momento, con il riconoscere che la relazione con l’altro è necessariamente di tipo bidirezionale. Il cavallo rappresenta nell’immaginario collettivo e a maggior ragione nei più piccoli, un animale certamente affascinante che stimola senz’altro, un forte desiderio di conoscenza.

Non da ultimo, il Progetto “Equiasilo”: a cavallo…con mamma!”, punterà alla costante valorizzazione del territorio in cui la Asd opera, per far si che il maneggio e l’ambiente circostante diventino luoghi ideali, nei quale fare scoperte educative e inedite al tempo stesso. E tutto ciò in un’ottica di perseguire e mantenere accettabili livelli di sostenibilità, oltre che sociale ed economica, anche ambientale.

Obiettivi da raggiungere

– Presa di coscienza del proprio corpo nello spazio e dei suoi movimenti;
– Sviluppo della coordinazione motoria;
– Apprendimento di movimenti coordinati e precisi;
– Sviluppo del senso di equilibrio;
– Sviluppo muscolare globale;
– Aumento del senso di responsabilità verso gli altri, l’ambiente, gli oggetti;
– Rispetto delle regole, dei turni e di sequenze logiche e temporali di azioni
– Stimolazione dell’attenzione, la memorizzazione e la concentrazione.